BOXE

Questo sport è conosciuto, a partire dall'XVIII secolo, anche come "la nobile arte", richiedendo ai suoi praticanti caratteristiche come coraggio, forza, intelligenza e velocità.

Il pugilato nasce come sport di difesa personale, e risulta essere il mezzo di difesa personale più antico al mondo, in quanto i pugni sono il primo istinto dell'uomo nella difesa personale stessa. Era praticato già nell'Antica Grecia e nell'Antica Roma; i pugni erano fasciati con lunghe strisce di cuoio per proteggere le nocche in cui a volte venivano inserite anche placche di metallo. Nel XVIII secolo venne strutturato affinché si potesse praticare a livello agonistico.

 

 

 

Nel pugilato viene ravvisata una certa somiglianza con la scherma per il particolare tipo di studio preparatorio fra i contendenti in funzione del successivo scambio di colpi.

Fondamentalmente il pugilato si basa su tre colpi:

  • diretto: colpo più importante per il pugile tecnico. A seconda dell'uso può essere un colpo di disturbo, di arresto, di preparazione al diretto successivo, oppure un colpo potente, portato mediante una rotazione del corpo. Si attua avanzando leggermente e si colpisce con la mano che sta davanti nella guardia (jab), oppure facendo ruotare tutto il corpo nel senso del pugno, colpendo con la mano posteriore;
  • gancio: colpo potente e demolitore che basa la sua potenza sulla leva fornita dalla spalla e dalla posizione ad angolo retto del braccio, è il colpo di chiusura per eccellenza. Il gancio per essere efficace deve essere eseguito a corta distanza (hook);
  • montante: colpo dato dal basso verso l'alto, di solito si usa nel corpo a corpo. Si attua ruotando la spalla in modo da imprimere potenza al pugno (uppercut). Questi colpi, resi più affini (grazie anche alla tecnica hold no punch, ossia sferrare pugni con minima forza al fine di allenare i muscoli) e portati in rapida sequenza e con varietà, generano le "serie" o "combinazioni". Anche se la fase offensiva ha un ruolo decisivo, due sono le tecniche per evitare di prendere colpi: schivare e parare, ovvio il fatto che per ogni tipo di colpo vi siano differenti tipi di schivate e di parate. Dai tre aspetti offensivi e dai due difensivi può nascere un complesso incontro, che vede sul "quadrato" due uomini che si affrontano lealmente secondo regole codificate e che alla fine del match li vedrà abbracciarsi.

Il pugilato è uno sport impegnativo e completo, le doti fisiche richieste sono infatti velocità, agilità, forza e resistenza. Il pugilato richiede sia sforzi aerobici che anaerobici, pertanto l'allenamento mira sia al miglioramento della resistenza, ovvero alla durata dello sforzo fisico nel tempo, tramite corsa, salto della corda, allenamento a corpo libero, sia al miglioramento della forza e allo sviluppo della massa muscolare.

 

Come proposta di questa disciplina, ne apprezzerete il grandissimo valore tecnico e formativo diretto, certamente, più ad un pubblico adulto.

Spesso, in altre palestre, abbiamo visto contesti di corsi di BOXE finalizzati a valori che non ci appartengono sia come filosofia di SPORT, sia come FORMAZIONE dell'INDIVIDUO.

Pertanto proponiamo il corso di BOXE esclusivamente a coloro che saranno pronti e consapevoli di cimentarsi in un allenamento

 

  • SERIO
  • RISPETTOSO 
  • STIMOLANTE 
  • FORMATIVO

 

CLICCA QUI SOTTO E PRENOTA UNA LEZIONE

DI PROVA IN UNA DELLE NOSTRE SEDI!

ASD YOSHOKAN dal 1960.

Associazione Sportiva Dilettantistica Yoshokan iscritta al Coni n° 88063

Tutte le attività e l'utilizzo dei locali sono ad uso esclusivo dei Soci dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Yoshokan